Le ferie in Croazia, dal punto di vista di Elly

MaX

MaX

CEO at MagicNet
Google Earth è per me una straordinaria opportunità di vedere il mondo senza muoversi da casa.
MaX

…e l’antisfiga?
A casa… dimenticato in qualche angolo …la partenza frenetica… i lavori ancora tutti da fare…la voglia assurda di partire per così dire…di staccare la spina…e via così…lo spirito di gruppo della famiglia selva… Griswold…volevo dire…e chi non li conosce si informi….perché lo spirito di questa famiglia potrebbe lasciare senza parole e scatenare un alto senso paterno con aggiunta di brividi e commozione dati dall’impegno profuso. Un consiglio: NOLEGGIARE L’INTERA SERIE.

2.8.2003
Sveglia Ore 3.45 caffè nero bollente
Due versi nella giusta direzione e finalmente tutti pronti per la sospirata partenza. Nessuno ha potuto dormire… Chi perché troppo agitato…chi per paura di essere lasciato a casa…chi per sfruttare gli ultimi secondi di tecnologia … Tolto l’autista…tutti svegli in attesa dell’ora stabilita per il decollo.
Stranamente in ritardo …un rapido controllo a gas ed acqua, un giro di chiave e via… FINALMENTE TUTTI PRONTI!!!
“…e se abbiamo dimenticato qualcosa ???…nessun problema …lo compriamo…”
Max e NadirL’allegato 1 illustrerà l’elenco completo delle cose dimenticate : – )

Via libera fino a Trieste …traffico scorrevole e nessun intoppo…tanta fila per un incidente …. e a causa di altri 8 milioni e mezzo di automobili che si stanno allontanando da suocere, nuore zie e nipoti e dalla dantesca cappa infernale che avvolge la città da almeno un mese. Nessuna sosta… I viveri li abbiamo portati da casa… L’acqua ci viene regalata da signorine bionde ferme in mezzo all’autostrada. Sanno dire poche parole… Ma avrebbero un gran futuro in italia…non ci sono dubbi…”CIAO!”..e p****ini…non serve altro per sfondare oltre la dogana slovena.
E’ molto caldo, la puzza in macchina ha raggiunto livelli di massima allerta. E’ necessario un ricambio prima che qualcuno perda conoscenza. L’albergo dovrebbe essere vicino…. 30 km…una passeggiata!!!!! Peccato … sono 30 km in montagna…tra tornanti, curve a gomito, ci sembra di essere tornati ad Alleghe… eppure mi pareva di aver chiesto a max di portarmi al mare…tuttavia .non perdo le speranze…anche se non ero entusiasta di partire e il posto non mi dava grossa fiducia…ormai mi sentivo un Griswold a tutti gli effetti e l’obiettivo rimane uno solo:

RENDERE FELICE LA MIA FAMIGLIA…
Non immaginavo che sarebbe stato… così difficile…

Passa un’ora e mezzo e finalmente leggiamo un cartello
UMAG…UMAG!!!
IARI…chiede con la sua leggendaria insistenza che ricorda un martello pneumatico o se volete una mitraglietta… “siamo arrivati?” … “siamo arrivati?” “siamo arrivati?”

Siamo arrivati nella località turistica e siamo al mare perché l’ho visto sulla mia destra estendersi per parecchi km… ma ora e’ necessario trovare l’hotel… la situazione dell’aria in macchina continua ad essere preoccupante. Ho un leggero senso di vomito … mi accompagnerà per tutta la settimana…credo sia la densità dell’aria… irrespirabile…mi si può credere?

Le strade sono tutte uguali, giriamo qua e là, a destra e sinistra…il cementificio e’ la nostra prima meta, lo so , lo so… Dovevamo andare al mare…. Per ora accontentiamoci… Presto o tardi arriveremo davvero … Un vero Griswold … Non si arrende mai.

Ancora pochi minuti… Ore 10.50 IARIIIII SIAMO ARRIVATI!!!!
Non aveva ancora smesso di chiederlo… Un viaggio faticoso, lungo e noioso… Peccato non siamo partiti molto bene con questa vacanza…. Ma confidiamo nel futuro.
Pallidi, sudati e stanchi parcheggiamo ad un metro dall’entrata del mega hotel SOL UMAG…scopriremo da un lupo di mare della zona, solo qualche giorno dopo essere noto come l’hotel più strapieno di tutta l’Istria. …. E vai di culo… Per onor di cronaca, aggiungo che la scelta di max e’ stata in pratica obbligata…era l’unico posto con stanze ancora libere il primo d’agosto….poi capiremo il perché….!!!

Entriamo nella hole (non so se si scrive cosi) … E ci sembra un aeroporto provo a convincermi che mi piace… E’ DURISSIMA!!! Troppo snob… Troppa gente…troppo freddo… AIUTO!!! Cado nella mia anella….ho bisogno di tempo devo ambientarmi… Il resto della famiglia lo sa ‘….ma in ogni caso si chiedono tutti … Quanto tempo ci vorrà… Abbiamo solo una settimana…

La domanda di Iari ora e’ cambiata… “SEI TRISTE??? SEI ARRABBIATA??? ?COME STAI??? Il posto e’ ancora peggio di ciò che sembrava dal catalogo…non so cosa fare… La camera…ce la daranno alle 13.00.. E ora che si fa??????? Vorrei tanto tornare a casa?mi manca tutto di casa mia?.la mia disperazione raggiunge un apice?dal quale sarà difficile tornare?non considero la mia famiglia?e? davvero risolutiva?mega riunione famigliare?.tutti si impegnano e dicono la loro opinione, per la verità vi dico, che ho sentito un mare di cazzate?.ma la buona volontà era in fondo in fondo da premiare.

Un rapido tuffo in piscina e una camminata da un?ora e cinquanta per trovare un posto dove non fosse stesa almeno una brandina, un lettino, un telo, una sacca, uno zaino, termos?.bottiglie?la natura non e? abbastanza OSPITALE ?.il posto e? troppo piccolo per tutte queste anime…mi accorgo che non è più sfruttata l?area IN LARGHEZZA E PROFONDITA??ma l?altezza?la gente si pesta, si tocca, si suda e si respira addosso?quanti bambini?.credo che siano tutti qui i bambini?queste donne negli ultimi due anni hanno fatto solo una cosa: BAMBINI!!!!! Hanno trasferito tutti gli asili della Corazia in questo comprensorio. C?è un cartello, grande, sproporzionato?inquietante? BENVENUTI AL SOL UMAG.

Vago nel comprensorio, schivando biciclette, monopattini, motorini, richò, roller? la gente accaldata si tuffa dai ponti alla ricerca di un po? di fresco, io sudo, puzzo e sono stanca?.mi ripeto 100 volte?volevo una vacanza?questa è una tortura? i bimbi piangono, le mamme incremano, i papà sbuffano? non c?e? posto nemmeno per sedersi?l?ombra non esiste?non c?e? la spiaggia ma solo cemento, mi sembra di essere sull?altra costa, quella difronte?hanno preso rimini e l?hanno stipata in 10 kilomeri di circonferenza? ci sono le reti?per far saltare i bambini in ipertensione, ci sono una marea di bar e ristoranti?alberghi piscine MA STO? CAZZO DI MARE DOVE L?HANNO MESSO????? Ruoto la testa a sinistra e vedo uno spiazzo?QUALCHE OMBRELLONE, LETTINI…teli?secchielli? qualche scaletta?per fare il bagno si deve SCENDERE da una scaletta?????? non esiste la spaiggia con le ondine? alta marea?bassa marea?conchiglie?

NULLA DI TUTTO CIO? SOLO BAMBINI E CEMENTO.
Ho dato l?idea?

Sperando che vi sembri di essere là, l?umore migliora dopo la riunione mega e si torna ad essere persone civili?in vacanza a TUTTI I COSTI. Nadir e Max girovagano come esploratori per cercare il paradiso terrestre inesplorato, dove nessun essere vivente osa recarsi, dove ANCHE l?eroe dei tempi piu? lontani avrebbe terrore ad andare, dove di certo una principessa sta? attendo da secoli di essere liberata?
ebbene non ci crederete ma l?hanno trovato?
Lo scoglio dei bagni di sole e altro
Non era esattamente un paesaggio Tahitiano e nemmeno Bora Bora?ma in tutti i modi era isolato, nessun venditore ambulante, nessuna musica molesta, solo mare, gabbiani e SCOGLI. La vacanza non è esattamente all?insegna del relax e del riposo ma considerato dove ci troviamo e tutto ciò che è già stato pagato, ci armiamo di tanta buona fede e organizziamo la giornata dell?indomani?anche perche? a forza di girare si e? fatta sera e non ci siamo ancora fermati un attimo?l?appetito si e? mosso e IARI non resiste piu?.

La stanza è molto confortevole, almeno è un 4 stelle, il bagno è spazioso e il letto una piazza d?armi, comodo e amichevole.
Meno male?!!!

Si avvicina l?ora di cena di una giornata spappolante.
Le valige sono a posto, ?domani sara? una bella giornata?, sempre se ci ricordiamo di attivare L?ANTISFIGA, ?andremo sul sassone in mezzo al mare?, solo noi possiamo avventurarci cosi, non troveremo casino e le nostre vacanze potranno finalmente cominciare?.?speriamo almeno si mangi bene?questa sera?

Ore 20.30 è l?ora X, si va a cena, per la verità si potrebbe cenare fino alle 22.00 ma come prima sera decidiamo di procedere in un orario ?canonico?? fila per entrare?

l?omino con i baffi ci controlla il fogliettino per cenare?

quel fogliettino che dimostra, in qualche modo, che sei ospite loro e non un ?napoletano con la nonna albanese? che passava di li? per caso.

Ci fa accomodare in una stanza immensa, piena di tavoli sedie e buffet, la gente è tutta in fila, c?è fila per prendere le minestre, le carni, i contorni , la frutta, i dolci, il pane?.le verdure insomma E TUTTA UNA FILA!!!, in un italiano zingaresco l?uomo con i baffi ci spiega come funziona, ?solo l?acqua vi verrà portata ai tavoli? il cibo se volete mangiare ve lo andate prendere TUTTO. Totale finale? io ho un muso che occupa gran parte del salone, entrando dalla porta principalke credo che sia la cosa che si vede per prima, mi sento piccola in quella stanza? stanca e incazzata?l?antisfiga e? proprio rimasto a casa?non ho nemmeno il camerire che mi serve a tavola?devo arrangiarmi mi sembra di essere alla Camst? il cibo è svariegato, moltissime varieta? di cibi sconosciuti, cucinano per tutte le razze del mondo? mi sono meravigliata di non aver trovato cavallette impanate, pensavo le facessero? il buffet e? enorme, il cibo pessimo. Un precotto della Findus o un 4 salti in padella, vi prego ne voglio solo UNO!!!! Andrebbe bene anche un risotto Knorr?ai funghi, ma smettete di mischiare tutti questi odori, il mio canale olfattivo di plastica è molto sensibile alle puzze, pensate al viaggio? di andata?Lo stomaco si chiude, è come se ci fosse un galeggiante?da questo momento in poi la roba puo? solo uscire, ma per entrare la faccenda si complica. Non ho piu? fame, ma schifo? assaggio almeno 10 cose diverse?NIENTE! Tutto mi schifa, la famiglia accenna un timido spirito ottimistico??il buffet e? comodo?mangi quanto vuoi?, ?dai mamma guarda questo fusillo stracotto con il sugo rosso?? sembrano quelli che cucini tu?.ma non atttacca? il mio umore è sotto i piedi, anzi negli ultimi minuti è sceso in cantina, non dormo da un giorno, ho camminato piu? di quanto cammino tutto il resto dlel?anno, per chi non lo sapesse io faccio vita sedentaria e me ne vanto, inoltre odio i fusilli.

Non sapevo che ci fosse il buffet? mi schifa dovermi alzare in mezzo a 300 persone in fila, spingere per raggiungere il reparto dei piatti e accodarmi come in mensa per portare al tavolo cose immangiabili.

L?esperinza piu? atroce?
una frittata che sembrava salata?ma aveva zucchero e marmellata all?interno?.quando non te lo aspetti l?esperienza è sgradevole.

Totale finale nell?intera settimana ho mangiato:

due pezzi di carne
tre piatti di patate fritte,
un bastoncino di pesce fritto,
due crocchette di patate
due bistecchine di maiale (spero)
tre pezzi di spezzatino (ottimo) con il sugo
cinque o sei arance
cinque o sei banane
e un bel po? di pane

a colazione
due o tre panini con una cioccolata di ultima categoria?spalmata sopra?e la mamellata di ciliegia
la Nutella???? un?utopia?un sogno, un spot pubblicitario?avete capito perche? tutti sti albanesi e sti immigrati ci raggiungono in italia?.sognano la Nutella?????

La cena è finita?cena?è come dire spiaggia?
Come chiamarla cena?
ho sonno ,
sono stanca,
voglio spegnermi.
Buonanotte.

ORE 7.25 ? 3/8/2003 Timidamente la luce del giorno vorrebbe svegliarmi, so che mi aspetta un duro lavoro oggi, devo stare buona, non incazzarmi, non brontolare?in una parola ACCONTENTARMI!!!! Ma ho speso un culo per venire fin qui? Mi sento ancora truffata? e le chiamano ferie!!!!

La colazione è un incubo come la cena? l?uomo con i baffi non ci accompagna piu? al tavolo, si gira in mezzo alla sala da soli? si cerca un tavolo?sgomiti per arrivare e devi anche picchiare una donna e un bambino per poterti sedere?.insomma sei arrivato a meta, hai fatto punto, ti segnano anche il bonus!

Una volta che sei riuscito ad accapararti il tavolo, devi popolarlo?e tutti sappiamo che in ferie ti alzi stanco?figurati se hai voglia di apparrecchiare? vado al buffet, un cestino di marmellate quasi invisibile, tutto attorno uova fritte, patate fritte, salsicce fritte, cavoli fritti, pane tostato (principale fonte di sostentamento di Nadir), cereali, jogurt, spezzatino della sera prima, bistecche, pancetta, affettato? brodo?salse?

AIUTO???? VOMITOOOOOOOOOOOOOOOOO!!!!!

Il cibo fa schifo, ma la mia famiglia non lo sa, solo io ho il naso rifatto?solo io sento gli odori che si mischiano e il mio stomaco che si incarta, credo di avere il duodeno in alto incastrato nell?esofago?

Usciamo e ci dirigiamo al ?al molo!?, in fondo è la nostra vacanza, le cose devono funzionare.

Depositiamo i nostri sei teli, ammiriamo l?acqua e la vita marina, non abbiamo la maschera, non abbiamo il materassino, non abbiamo un ombrellone, non abbiamo un cuscino, non abbiamo una stuoia, non abbiamo acqua, ne? cibo, perche? max è un sostenitore del ?mangiamo molto alla mattina e arriviamo a sera?, si sara? accorto che non ho toccato cibo? Sono sempre in fase di ambientamento. Iari si avventura in acqua e Nadir segue titubante? i pesci sono belli?il mare verde, azzurro, blu?un sogno, un benessere generalizzato ti innonda quando lo guardi, in pratica ha la funzione di antistress.

I piedi fanno male, servono le ?scarpine??.pensa te se dobbiamo andare al mare per metterci le scarpe
Ok! Nuova organizzazione famiglia Grenswold: ?stasera andiamo in paese! E ci organizziamo? Lista delle cose da comprare, i soldi che abbiamo portato con noi non sono molti?e quindi è necessario economizzare.

Il primo giorno si consuma cosi? un po? di paura ad entrare in acqua, un po? di umaraccio dato dalla scomodita? del posto, angoscia inquietante quando alle 11.30 passa il Titanic all?orizzonte e si scatena un?onda anomala che devasta tutte i nostri miseri teli?.bagna tutto cio? che era in nostro possesso, Io e Nadir giochiamo ai mestieri muti e il mestiere da emulare era la ?lavandaia?.

Tutti al lavoro per strizzare i teli, salvare il salvabile, la macchina fotografica?il palmare?tutti i rimasugli della tecnologia del resto dell?anno, stoniamo in questo bel posto, è arrivato il momento di rilassarsi, ci spostiamo in uno scoglio a forma di water? i ragazzi esplorano e si bucano i piedi, io guardo perplessa e parlo poco. Sbuffo e tento di prendere un po? di sole. Il paesaggio tutto attorno non è socievole, sembra quasi non ci voglia accogliere, ma poi mi sono accorda che il blocco era nostro, il pawesaggio ci avrebbe accolto anche il primo giorno, ma le abitudini sono dure da cancellare, la frenesia, lo stress?la fatica accomulata nei mesi di lavoro invernali?. Deve scomparire tutto?e ognuno di noi ha i suoi tempi per realizzare tutto ciò. Nadir inciampa, brontola, litiga con suo fratello? discute con suo padre e bisbetica un po? con me. Ma è cosa normale, lei è una roccia ed è dotata, come suo padre, di un profondo senso di adattamento, questo produce in ogni momento un facile appiglio allo scherzo e al divertimento?perche? non ci crederete?ma ci siamo anche divertiti.

I giochi, gli scherzi si susseguoino, come si puo? immaginare, il mio stomato è sempre in rivoluzione, il mare è molto salino, il sole ti brucia la pelle, li? vicino c?e? un sassone enorme, liscio, con incorporato l?impianto naturale di idromassaggio, ottima posizione, la natura si lascia guardare, visitare, sezionare e ti accoglie facendoti sentire una persona fortunata. E? tutto li? .Ti devi ?riprendere? e viverti la tua vacanza perfetta.

Nadir è distrutta, ha i piedi tutti scheggiati, alle 15.00 decidiamo di salire in albergo, a riposare un po? per poi affrontare il paese verso sera. Mi addormento dopo la doccia dolce che spazza via il sale che mi stava procurando abrasioni di non so? quale livello sulla pelle, la mia schiena ne sara? una prova.

Il letto e grande, l?impianto di condizionamento funziona molto bene, il pomeriggio è lungo si puo? dormire e riposare, in fondo sono qui per questo. Ore 18.00 i ragazzi e max decidono ?si va in paese?, io dormo.

Mi lasciano li, hanno capito perfettamente che è meglio non insistere, ?la mamma s?incazza piantala?, questo è ciò che risuona nella camera accanto, dove soggiornano i ragazzi?poverini?.gli blocco la crescita con i miei tiramenti. Ma proprio non mi tiro su? tutto tranquillo tornano dopo un paio d?ore, non so? cosa sia successo in paese, ma il buon umore invade la stanza. Io mi sveglio…in modo accettabile?osservo attentamente le cose acquistate. Siamo dei professionisti?abbiamo le scarpe da sub piu? belle del mondo ORA POSSIAMO AFFRONTARE IL MARE?.e gli squali. Le materassine hanno una fantasia non descrivibile, ma almeno sono comode?.COMODE?.??!!!??! almeno lo scoglio non ti frantuma la schiena quando ti sdrai. Il materassino, che volevo fin dall?inizio?è rosa, benché nessuno sappia esattamente in che modo i segnali cromatici giungano dall’occhio al cervello, le ricerche condotte nel campo della percezione dei colori da scienziati dando una ricca serie di informazioni sui modi in cui l’uomo reagisce ai vari colori e di certo c?e?, che il mio cervello non percepisce il ROSA, in quanto è un colore inesistente. Comunque tutto funziona, come faceva quella canzone?..

Con le pinne? Il fucile ?. ?e gli occhiali?..

Nadir annoiata? s?incazza ? troooooppa noia? il miniclub parla solo croato ? l?intrattenimento e? in playback, l?omino che suona non è a tempo, ma la gente applaude, tutti si divertono?e max non ha cambiato i soldi?.

Sembrano tutti terribilmente felici? ci chiediamo come mai? purtroppo non possiamo fare il mitico giro, desiderato da iari, ?.un richò comprato dal Comune di Rimini, nell?ultima svendita fatta per smantellare questa specie di triciclo, instabile, di cui si volevano liberare da anni?.

21.30? SGABIOZZO DEL NOLEGGIO RICHO? ?

Mi spiace chiudiamo alle 21.00?
?UAAAAAAAAA? ? pianto convulso di Iari alla notizia del mancato giro in richo??
?andiamo in piscina? propone Nadir?mi sembra un?ottima idea!
?volete immaginare il fondo della piscina, di notte con la maschera?una gran figata.?

Bagno per tutti ? io come mio solito ho freddo?e rinuncio?. Indosso i panni del fotografo del gruppo?ma il primato mi verra? tolto da nadir e iari impegnati in una collutazione a pugni e calci per ottenere il possesso della macchina digitale?solo alcuni giorni dopo

I ragazzi si divertono, materassino incolore, maschera, qualche urletto, un paio di litigi che non mancano mai? una birra fresca, quattro chiacchere e la serata scivola via, tutti a nanna?una nuova giornata ci attende?.domani?.sperèm?

4/8/2003 ore 8.45 molo con attrezzatura + albergo + richò L?onda anomala?avete mai sentito parlare di onde anomale? Bene ?noi l?abbiamo vista? anche perche? scarpe, brandine, asciugamani, giornale, zaini, creme, sono tutti stati dati per dispersi?per la verita? tutti recuperati ? ma con dure fatiche di iari e nadir, per la cronaca iari recupera, con una nuotata degna del piu? grande di tutti i tempi, un pacchetto di patatine che naturalmente aveva fatto cascare in acqua un minuto prima?

In generale tutto perfetto, cominciano le perlustrazioni con la maschera, devo dire una magia, sei immerso in un acquario gigantesco, i pesci ti sfiorano, ti sorprende la loro tranquillita? nel convivere con i tuoi piedi e le tue caviglie?gli invertebrati ti solleticano dolcemente e tutto e? un insieme di colori luci e meraviglia, la vita presente nel mare è un concentrato di armonia e movimento delicato, sembra tutto molto piu? lento, calmo e rilassante, si chiacchera a gesti, si raccolcono reperti, si scopre un nuovo mondo.

Ci litighiamo la maschera?per fortuna che di scarpe ne abbiamo un paio per uno? molti scogli, vita e movimento? ci vuole qualche giorno per superare una certa diffidenza. Questo a Rimini non l?avrei visto, quindi sono contenta cosi?.

Nel pomeriggio tutti in branda?è necessario il riposo della pelle ormai corrosa dal sale e dal sole? Doccia fresca, patatine, sonnellino e altro ancora? i ragazzi hanno una camera per conto loro EVVIVA! Li sento ogni tanto parlare dal bagno ma tento di rilassarmi e infatti dormo in media 10/12 ore. Ho molto da recuperare

Per la gioia di Iari e vai con il richò?un?ora di pedalate assurde?una fatica bestia, un tormento al culo, Nadir con i roller ha fatto foto decisamente suggestive, ha un futuro come fotografa?soprattutto per via del culo e dei pantaloni lunghi arrotolati alla coscia? della serie: NON MI FACCIO ASSOLUTAMENTE NOTARE? 

Finalmete arriva la sospirata cena? non la racconto perche? l?odore è stato devastante quella sera. Era tardi? tutti gli aromi erano mescolati tra loro a mezz?aria ? che fame!!!!!

5/8/2003 Mattina presa con calma, colazione alle 10.00, vista tavolo quasi fronte mare? e di corsa al porto. GITA AD ACQUAVISION? sembra che si possa vedere il fondo del mare dai vetri posizionati sui lati? vi ricordate Cocoon?

La fila delle persone è molto lunga, il sole spacca, sono quasi le 11.00, ci accodiamo, sudiamo come bestie e quando tocca a noi? la signorina ci spinge da una parte, scortesemente dice di attendere in una lingua che capisce solo lei e Massimo. Fa passare tutta la fila che si era formata alle nostre spalle? tutti salgono sulla barca, si siedono e noi sempre li. Iari con la mescola, nadir con il muso, io e max decidiamo di andarcene e tornare con la prenotazione necessaria per la gita. Ci buttiamo stanchissimi, sudati e puzzolenti, sotto un albero oltre la strada, per raffrescarci e decidere cosa fare di questa giornata che sembra aver preso, tanto per cambiare, una piega pesante.

Capitan Findus

Poi un miracolo, infiliamo le dita nell?antisfiga e un uomo vestito di bianco ci viene incontro?forse e? il Signore Santo Iddio?, si accovaccia al nostro fianco e chiacchera in modo amichevole, ci metto mezzo minuto a realizzare che è il comandante della barchetta? socievole, amichevole, gentilissimo e simpatico.. ci prende bene, simpatizza per noi e con noi, ci comunica che se vogliamo possiamo salire?e cosi? facciamo?due ore in relax, il capitano findus è stato troppo, davvero troppo amichevole. Iari ha potuto guidare la barca, toccare stelle marine e fare un mucchio di foto litigando come sempre con Nadir. Solito assonnato pomeriggio con polleggio, dopo una gita cosi ed un incontro cosi? ?. birra fredda e tanta nanna?una nuotata in piscina verso sera, quando l?orda assassina dei bambini rompipalle si leva di torno, cena tarda, bar, musica internazionale?.. bleeee scriviamo cartoline?.quando pensate le imbucheremo? L?ultimo giorno?con le valige in macchina pronti per partire?vabbuo?? non siamo di certo infallibili!…mio figlio continua a chiedermi come mai io mi dimentico sempre tutto???…ma avrà una vaga idea di tutto quello che mi devo ricordare?

Per trovare un paio di indirizzi ci precipitiamo alla console dell?albergo ?servizio internet?? non funziona? strano? chiamiamo l?esperto informatico, un bel ragazzone simpatico come pochi, ci comunica che si deve avere pazienza, perche? la connessione è lenta ? 5 cune cacciate nel rusco e nemmeno una pagina vista, un paio di giorni dopo?.leggiamo un bel cartello con una scritta ?non funziona?? o qualcosa del genere. E? ora di andare a letto?meno male? è molto meglio.

I 4 giorni seguenti non danno particolari spunti , molto sole, mare qualche battibecco?ma tutto sommato una vacanza, le reti da saltare, la piscina, la musica, la birra, il fresco e la natura. In conclusione posso dire che è stata una vacanza che non ripeterò, non credo che rivedro? L?Istria, ma che comunque è servita a staccare la mente dal pc, dal lavoro e dalla quotidianità, mi ha avvicinata alla famiglia e ha lasciato un ricordo comune che ho la sensazione ci abbia fatto molto bene, la prossima volta non dimenticheremo l?antisfiga a casa disattivato. Grazie a Max, Nadir e Iari per l?impegno profuso, senza il quale questo racconto non avrebbe potuto essere scritto?in quanto credo sarei annegata il primo giorno per mano di un passante infastidito dall?espressione del mio viso incazzato.

Vi voglio molto bene Grazie Elly

A Massimo con affetto da tutti noi,
ci mancherai tanto.
Davvero.

allegato 1 :
2 Materassini
Maschera
Pinne
Pantaloncini elly
Occhialini
Spazzolini da denti
Dentifrici
Repellente zanzare
Scarpine….

Ferie in Croazia.kmz